Stampa

S. Giustina Vergine e Martire - Santa Giustina In Colle
S. Giustina in Colle
LA STORIA

La chiesa dedicata all’antica martire padovana venne trasferita dall’originaria località detta Cao del mondo. La specificazione in Colle, o Collo, si riferisce a una modesta collinetta formata dal rudere di una fortificazione altomedievale. S’incontra la prima volta Santa Giustina in Colle in una testimonianza del 1118. Da documenti del tempo si sa che nella chiesa si portavano a battezzare i neonati delle contrade dell’attuale comune di Santa Giustina. Nella visita apostolica, fatta nel 1584 dal delegato del cardinal Augusto Valier vescovo di Verona, la chiesa è descritta grande. Le visite del 1875 e del 1881 ne riportano invece le deplorevoli condizioni tanto che si pensò di costruirne una nuova. Fu benedetta la prima pietra nel 1893, fu inaugurata nel 1895 e consacrata il 5 ottobre 1907; nel 1925 fu aggiunta l’abside. È attualmente previsto l’ampliamento del centro parrocchiale.

L'ARTE

La chiesa di Santa Giustina in Colle vanta una pala d’altare di scuola veneta, databile tra la fine del 16° e l’inizio del 17° secolo, della cui esecuzione si dà notizia nella visita pastorale del 1599. Il dipinto di grandi dimensioni è nel presbiterio e raffigura il Martirio di santa Giustina (nella foto). Sempre del Cinquecento è la statua della in pietra dipinta che funge da dossale dell’altare della Madonna. Un tempo sull’antico altare della Madonna, come attesta la visita pastorale del 1587, la scultura fu in seguito posta nella nicchia del rinnovato altare della Madonna del rosario. La patrona è raffigurata anche in un bassorilievo della seconda metà del Cinquecento posto all’esterno della chiesa.

 

FESTE

Titolare: santa Giustina; festa patronale: 14 marzo.

LUOGHI SACRI MINORI

Oratori: San Francesco d’Assisi in contrada Tremarende (eretto nel 1254); Madonna della mercede in contrada Maggion (nominata nella visita pastorale del 1822).


Stampa
Copyright 2010 La Difesa del Popolo - www.difesapopolo.it