Stampa

S. Antonio da Padova - Arsič
Fastro
LA STORIA

Fastro fu assoggettata all’arcipretale di Arsiè fino al 1647, quando venne aggregata alla chiesa di San Vito e Roveri che i fedeli frequentavano da tempo. Gli stessi costruirono nel 1730 un oratorio dedicato a sant’Antonio di Padova e vent’anni dopo, nel 1747, ottennero di officiarvi le messe festive, a eccezione delle solennità maggiori; l’anno seguente ebbero un sacerdote proprio. Distrutto l’oratorio da una frana, sempre nel 1748, i contradaioli lo demolirono dopo il 1753 e ne utilizzarono il materiale per erigere una nuova chiesa sul colle di Vittore di Pietro d’Agnese, più sicuro. Nel 1770 quella chiesa aveva ottenuto nuovamente il privilegio delle celebrazioni festive. Quattro anni dopo, nel 1774, gli 80 rappresentanti delle famiglie di Fastro chiesero al vescovo Giustiniani un sacerdote stabile e alcuni anni dopo, nel 1779, la comunità fu elevata a parrocchia. La chiesa, che la relazione della visita pastorale del 1816 diceva nuovamente costruita, nel 1849 fu profanata dagli austriaci che bruciarono canonica e archivi. Gravemente danneggiata durante la battaglia degli Altipiani nel maggio 1916, dopo quattro anni fu restaurata, ampliata e affrescata.

L'ARTE

Nella controfacciata della chiesa di Fastro è collocata una tela raffigurante San Rocco che guarisce gli appestati (nella foto) realizzata con tutta probabilità da un artista veneto nella seconda metà dell’Ottocento. Il santo, originario di Montpellier, che viaggiò tutta la vita dedicandosi alle cure degli appestati nel corso del 15° secolo, è raffigurato con il bastone, la bisaccia e la conchiglia, attributi del pellegrino che alludono al viaggio compiuto a Roma. Due opere più recenti sono la statua della Fede, collocata in facciata all’esterno, realizzata in pietra calcarea nel 1996, e il Gesù Cristo benedicente in legno realizzato nel 1998.

FESTE

Titolare: sant’Antonio di Padova; festa patronale: 13 giugno.
Feste quinquennali di Sant’Antonio: ultima domenica di agosto (prossimo appuntamento nel 2010).

LUOGHI SACRI MINORI

Oratorio della Beata Vergine della salute
in via Bassanese (1888).
 


Stampa
Copyright © 2010 La Difesa del Popolo - www.difesapopolo.it
?