Stampa

Beata Vergine Maria Immacolata - Roana
Cesuna
LA STORIA

La comunità religiosa di Cesuna (il toponimo si riferisce probabilmente al nome di persona latina Caeso) nacque nel 1744, quando il vescovo di Trau Francesco Giuseppe Caccia, qui ospite, per venire incontro alle esigenze della popolazione lontana dalla parrocchiale di Canove fece erigere un oratorio dedicato all’Immacolata. Cinque anni dopo il cardinale Rezzonico ne autorizzò la benedizione, ma il parroco di Canove aveva il diritto di nominarne il cappellano per la celebrazione della messa e il catechismo. Ci volle quasi un secolo perché Cesuna diventasse curazia sussidiaria di Canove, con proprio fonte battesimale e curato: era il 1832. Pochi anni dopo, nel 1840, si iniziò la costruzione di una nuova chiesa più ampia, inaugurata nel 1868. Elevata a parrocchia nel 1899, venne consacrata nel 1927 dopo la ristrutturazione seguita ai danni della prima guerra mondiale. Nel 2005-07 la chiesa è stata restaurata insieme alla cappella invernale del Sacro Cuore di Gesù.
 

L'ARTE

È frutto di un raffinato e accurato lavoro artigianale la Pietà di Cesuna: scolpita nella prima metà del Novecento da maestranze venete, è in legno intagliato e dipinto. Sul drappo che cinge la vita di Gesù Cristo sono rappresentati i simboli della Passione mentre la Madonna veste un abito di seta nero con finiture in filato metallico dorato lavorato a fuselli e a telaio. Sulla parete absidale un dipinto con l’Immacolata eseguito nel 1974 e un affresco con Gesù nel tempio fra i dottori (nella foto), opera del 1941 firmata dal vicentino Teodoro Licini.

LUOGHI SACRI MINORI

Chiesa della Trasfigurazione del Signore a villa Tabor (1947).
Oratori: Sant’Antonio in via Magnaboschi; San Rocco in località Treschè - Cesuna.

FESTE

Titolare: Maria immacolata; festa patronale: 8 dicembre.
Festa di sant’Antonio: 13 giugno all’oratorio omonimo di via Magnaboschi.
Festa di san Rocco: 16 agosto a Treschè - Cesuna.


Stampa
Copyright 2010 La Difesa del Popolo - www.difesapopolo.it
?